ARABIA SAUDITA
 
Arabia Saudita: Ue su caso Khashoggi, a un anno dalla morte restano molte domande senza risposta
 
 
Bruxelles, 02 ott 15:26 - (Agenzia Nova) - Ad un anno dalla morte del giornalista saudita Jamal Khashoggi sono ancora molte le domande che non hanno una risposta. È quanto riferisce una dichiarazione del Servizio europeo per l'azione esterna (Seae) per rendere omaggio, oggi, "alla memoria di Jamal Khashoggi, un rispettato giornalista saudita che è stato ucciso nei locali del Consolato generale del Regno dell'Arabia Saudita a Istanbul il 2 ottobre 2018”. Nella nota il Seae sostiene che il giornalista Jamal Khashoggi “continua a essere fonte d'ispirazione per giornalisti e colleghi con cui era in contatto per il suo lavoro, compresi quelli delle istituzioni dell'Unione europee". Un anno dopo il suo omicidio, secondo il Seae, molte domande rimangono ancora senza risposta. L'Unione europea ribadisce, quindi, la necessità di garantire che tutti i responsabili rispondano di quanto avvenuto e insiste perché ci sia un'indagine credibile e trasparente sulle circostanze dell'omicidio, nonché sul giusto procedimento per gli imputati sottoposti a processo a Riyadh. L'Ue ha ricordato che, come Jamal Khashoggi, i giornalisti sono troppo spesso oggetto di attacchi in molti paesi. In questa occasione, l'Unione Europea ribadisce "il suo impegno inequivocabile per la libertà di stampa e la protezione dei giornalisti di tutto il mondo".
(Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..