SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Francia, le aziende della difesa e dell’intelligence nel mirino di investitori stranieri
 
 
Parigi, 02 ott 15:30 - (Agenzia Nova) - Sempre più aziende francesi attive nel settore dell’intelligence e della difesa vengono finanziate da investitori stranieri. Il quotidiano francese “Les Echos” prende come esempio il fondo statunitense In-Q-Tel, di proprietà della Cia, che ha mostrato interesse nei confronti di LinKurious, la start up che ha partecipato all’inchiesta dei “Panama Papers”, e di Earthcub, specializzata nel settore dell’intelligenza artificiale. Start up e nuove aziende vengono generalmente lanciate grazie all’aiuto della Direzione generale dell’armamento o dell’Agenzia di innovazione della difesa. I problemi riguardano lo sviluppo di queste realtà, che cercano sovvenzionamenti al di fuori dei confini nazionali. I fondi di investimento francesi si giustificano spiegando che si tratta di settori “poco maturi” che presentano diversi “fattori di rischio”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..