ARABIA SAUDITA
Mostra l'articolo per intero...
 
Arabia Saudita: Putin su attacco a raffinerie, servono indagini basate sui fatti (2)
 
 
Mosca, 02 ott 14:22 - (Agenzia Nova) - L’attacco avvenuto lo scorso 14 settembre contro le infrastrutture della compagnia saudita Aramco ad Abqaiq e Khurais, nel cuore dell’aerea produttiva dell’Arabia Saudita ha alzato il rischio di un conflitto nella regione del Golfo ad un livello senza precedenti, almeno nell’ultimo decennio. Il raid, rivendicato dai ribelli sciiti yemeniti Houthi, è stato di fatto attribuito all’Iran dagli Stati Uniti contribuendo ad esacerbare ulteriormente le tensioni. Secondo il ministero della Difesa saudita almeno 25 tra droni e missili da crociera sono stati utilizzati negli attacchi. I droni utilizzati nell’incursione sono stati almeno 18 e tutti diretti contro gli impianti di Abqaiq. I missili da crociera impiegati sono stati invece sette, quattro hanno colpito il giacimento di Khurais, mentre tre sono precipitati nel deserto. Missili e droni sarebbero tutti di fabbricazione iraniana. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..