NEPAL
Mostra l'articolo per intero...
 
Nepal: Camera dei rappresentanti accetta dimissioni presidente (3)
 
 
Katmandu, 02 ott 14:18 - (Agenzia Nova) - Mahara respinge l’accusa di stupro. L’accusatrice ha dato versioni contrastanti. Intervistata dal sito di informazione “Hamrakura.com”, che ha portato alle cronache la vicenda, la donna ha sostenuto di essere stata stuprata nella propria casa di Katmandu da Mahara, che era ubriaco e le ha provocato delle lesioni, e di aver chiamato dopo la violenza la polizia, che non ha raccolto la denuncia e i reperti, ma le ha detto di recarsi al commissariato e sottoporsi a controlli medici. In una successiva intervista a un altro sito, “Nagarikkhabar.com”, la donna, di cui nel frattempo è stato reso noto il nome, Roshani Shahi, sul cui volto si vedono dei segni neri, ha ritrattato e parlato di un deterioramento dei rapporti con Mahara, una “figura paterna”, a causa del mancato aiuto da parte di lui in occasione del proprio trasferimento in un’area rurale, di cui i due avrebbero parlato per telefono e non di persona. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..