IRAQ-IRAN
 
Iraq-Iran: Baghdad annuncia sospensione attività consolato Mashhad dopo arresto diplomatici
 
 
Baghdad, 02 ott 13:58 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri iracheno ha ordinato la temporanea sospensione dei lavori all’interno del consolato dell’Iraq nella città iraniana di Mashad, dopo che lo scorso 28 settembre le autorità iraniane hanno posto in stato di arresto due membri dello staff diplomatico. Lo riferisce una nota del portavoce del ministero degli Esteri iracheno, Ahemd al Sahhaf. Parlando all’emittente "Sky Tv Arabia”, Sahhaf ha dichiarato che "Baghdad è in attesa di una spiegazione iraniana sull'incidente", precisando che “la sospensione dei lavori sarà revocata se l'Iran si scuserà per l’attacco contro i diplomatici iracheni". I due diplomatici sono stati arrestati lo scorso 28 settembre a Mashhad, durante un sopralluogo per verificare le procedure del rilascio dei visti per l’annuale pellegrinaggio sciita nella città irachena di Najaf. I due sarebbero stati rilasciati dopo circa 48 ore. Al momento non sono ancora chiare le ragioni dell’arresto che non avrebbe tenuto conto dell’immunità diplomatica dei due funzionari. Voci di una sospensione delle attività del consolato iracheno a Mashhad erano già state diffuse ieri dai media iracheni. Tuttavia le autorità iraniane hanno negato tale decisione. Ieri, in una dichiarazione rilasciata all’agenzia di stampa “Isna”, il vicegovernatore generale di Mashhad, Hassan Jafari, ha sottolineato che la sede diplomatica era ancora in attività. "C'è stato un leggero malinteso che è stato successivamente risolto, e non c'è nessun problema tra il consolato e l'Iran", ha dichiarato Jafari.

(Irb)
TUTTE LE NOTIZIE SU..