SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Mikhelson (Novatek), sanzioni Usa a Cosco non danneggeranno Jamal Lng
 
 
Mosca, 02 ott 14:30 - (Agenzia Nova) - È improbabile che le esportazioni di gas naturale liquefatto (Gnl) del progetto Jamal Lng subiscano delle complicazioni a causa delle sanzioni statunitensi alla compagnia cinese Cosco. "Lo scorso dicembre abbiamo raggiunto la capacità massima del progetto, un anno prima del previsto, e stiamo esportando con successo tutta la produzione. Riceveremo il numero previsto di petroliere solo entro la fine dell'anno, quindi non vedo complicazioni per Novatek, indipendentemente da queste sanzioni", ha dichiarato Mikhelson nel suo intervento alla Settimana dell'energia che ha preso il via a Mosca. "Non capisco quale sia il legame tra il trasporto del Gnl nella zona artica e il trasporto di petrolio dall'Iran", ha aggiunto Mikhelson. Il ministero degli Esteri cinese ha condannato le sanzioni imposte il 25 settembre dagli Stati Uniti alle entità e alle persone cinesi accusate di trasferire petrolio dall'Iran in violazione dei cordoli di Washington su Teheran. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang ha detto che la cooperazione della Cina con l'Iran è "legittima e legale". Il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha imposto nuove sanzioni contro diverse società cinesi, e i loro massimi funzionari, perché avrebbero spedito petrolio iraniano in violazione delle sanzioni statunitensi. A dare l’annuncio è stato il segretario di Stato Mike Pompeo, nel tentativo di tagliare quel che resta delle esportazioni di greggio dell'Iran. "Sappiate che sanzioneremo ogni violazione sanzionabile", ha dichiarato Pompeo a margine di un vertice delle Nazioni Unite, a New York. Nella lista nera del Tesoro sono state inserite la China Concord Petroleum e due unità di un'importante compagnia di spedizioni cinese, la Cosco. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..