LIBIA
 
Libia: Di Maio, altri paesi non stimolino il conflitto con le loro azioni
 
 
Roma, 02 ott 13:28 - (Agenzia Nova) - La crisi libica è stato un tema fondamentale nel quadro delle discussioni che hanno avuto luogo oggi e a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante un punto stampa organizzato al termine del colloquio di questa mattina con l’omologo statunitense, Mike Pompeo. “Concordiamo sulla necessità di arrivare al più presto ad un cessate il fuoco, e soprattutto riteniamo che non ci debbano essere paesi che stimolino in un modo o nell'altro il conflitto con le loro azioni”, ha detto il ministro, sottolineando l’importantissimo ruolo di mediazione che può essere giocato dall'Italia e dagli Stati Uniti nel quadro della crisi. “Crediamo che la conferenza di Berlino, se preparata bene cercando di inglobare il più possibile tutti gli attori coinvolti nel conflitto, possa costituire un ulteriore passo in avanti verso la pacificazione e la stabilizzazione della Libia”, ha aggiunto Di Maio
(Ems)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..