ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Sforza Fogliani (Centro Studi Confedilizia) a "il Giornale", basta con il mattone-bancomat (2)
 
 
Roma, 02 ott 09:18 - (Agenzia Nova) - Cosa accadrebbe se il governo Conte volesse agire in ottica redistributiva? "Sarebbe un disastro. Quando nel 2015 l'Agenzia delle Entrate inviò le proprie proposte al ministero dell'Economia fu così smodata che l'operazione fu immediatamente sospesa. Renzi disse che 'il catasto va modificato subito dopo le elezioni e non subito prima', il che la dice lunga sulle finalità con cui viene portata avanti questa operazione". Anche oggi come nel 2015 si è affermato che ci sarebbe stata invarianza di gettito. "Sarebbe una catastrofe annunciata. L'invarianza era considerata sotto il profilo della singola zona censuaria (parte di un Comune o di più Comuni caratterizzati dalle medesime rendite catastali) e questo avrebbe permesso di controllare eventuali discrepanze. Oggi l'invarianza non è più sufficiente perché i valori di mercato sono crollati e, dunque, diventerebbe un catasto puramente patrimoniale, un obiettivo che i marxisti al governo hanno sempre perseguito". Dobbiamo, perciò, aspettarci la patrimoniale? "La patrimoniale, con Imu e Tasi, è già nei fatti. E difficile pensare che possano incamerare più soldi dalle case di quanto facciano adesso. Di sicuro non si opererà la revisione del catasto per incassare meno: l'obiettivo è aumentare le imposte. Per dimostrare il contrario dovrebbero presentare numeri artefatti e censire realmente la capacità degli immobili di produrre reddito", ha concluso Sforza Fogliani. (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..