ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Moscovici a "la Repubblica", Gualtieri sa che l'Ue non farà favoritismi (2)
 
 
Roma, 02 ott 09:17 - (Agenzia Nova) - Moscovici si vanta di non aver mai varato sanzioni contro nessun paese europeo da quando è stato nominato commissario. "Ho sempre preferito il dialogo esigente nell'interesse dei paesi membri e dell'Europa". Ricorda di essersi battuto contro un Grexit e di aver aiutato tutti i governi italiani lavorando nelle pieghe delle regole. "Mi considero un amico dell'Italia, non perché ho concesso favoritismi ma perché ho difeso il posto che spetta al vostro grande Paese". Insomma, le premesse per un accordo ci sono tutte, anche se Moscovici sottolinea che non accetterà "interpretazioni creative" del Patto di Stabilità. È quello che chiede Roma? "Dico solo che non lo faremo" glissa Moscovici. Quale sarà la linea rossa per capire se i margini indicati dalla nota di aggiornamento del Def saranno considerati fondati o eccessivi? "Vedremo - risponde - ma preciso che la Commissione valuta sempre il quadro complessivo in base alle proprie cifre e non a quelle dei governi nazionali". Con il suo successore Paolo Gentiloni, prosegue Moscovici, c'è piena sintonia. "Farà bene, condividiamo lo stesso approccio, ovvero flessibilità all'interno delle regole. Gli italiani - aggiunge - non s'illudano che si occuperà solo degli affari dell'Italia, come pensarono i francesi quando divenni commissario. Sono certo che Gentiloni manterrà la sua indipendenza". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..