BRASILE
Mostra l'articolo per intero...
 
Brasile: esercito divulga dati dell'intervento militare in difesa dell'Amazzonia (3)
 
 
Brasilia, 01 ott 23:57 - (Agenzia Nova) - Visto il successo dell'iniziativa e a causa della persistenza del clima secco nel nord e nel centro-ovest del Brasile che favorisce la diffusione di roghi, in maggioranza di natura dolosa, il decreto di Garanzia e ordine pubblico (Glo), è stato prorogato di un mese rispetto alla naturale scadenza. Il presidente Bolsonaro aveva firmato il decreto di Garanzia e ordine pubblico (Glo), che autorizza l'uso delle forze armate per combattere gli incendi boschivi negli stati di Acri, Mato Grosso e Amazonas, lo scorso 23 agosto. Tuttavia, nonostante le misure intraprese, l'ondata di incendi non è stata arrestate e la velocità di disboscamento non ha conosciuto rallentamento. Secondo i dati diffusi questa mattina dall'Istituto di ricerca spaziale (Inpe), infatti, il disboscamento della foresta pluviale amazzonica a settembre 2019 è avanzato il 58 per cento più rapidamente rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente ed è raddoppiato rispetto alla media registrata negli ultimi 4 anni. I dati raccolti tra il giorno 1 e il giorno 19 settembre dal sistema di monitoraggio satellitare mostrano che 1.173 chilometri quadrati di foresta evidenziano segni di devastazione. Lo scorso anno nello stesso periodo i segni della deforestazione erano evidenti su un'area di 739,4 chilometri quadrati. La media registrata nel periodo tra gli anni 2015 e 2018 è di 582 chilometri quadrati di area deforestata. Il dato della deforestazione del 2019 mostra una crescita allarmante della velocità di distruzione di foresta amazzonica. Dal primo luglio al 19 settembre sono stati distrutti 5.129 chilometri quadrati di foresta contro i 1.862 distrutti tra il 1 e il 30 settembre. La crescita è pari al 175 per cento in più. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..