ARGENTINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Argentina: fuga di capitali per 5,4 miliardi a settembre, riserve Banca centrale a 48,7 miliardi di dollari (3)
 
 
Buenos Aires, 01 ott 17:34 - (Agenzia Nova) - Obiettivo del decreto è quello di "assicurare", attraverso misure definite come "straordinarie", il "normale funzionamento dell'economia" e creare "un contesto di sostenibilità del debito pubblico". Il quadro finanziario pubblico in rapido peggioramento ha spinto inoltre Buenos Aires a chiedere all'Fmi di riprogrammare le scadenze del credito Stand By da 57,1 miliardi. Un invito che l'organismo multilaterale si è riservato di valutare. “Non ci sono scadenze prefissate, cercheremo di avanzare il più rapidamente possibile cercando di fare il meglio che possiamo per l'Argentina", ha dichiarato il portavoce dell’Fmi, Gerry Rice. Le dichiarazioni di Rice seguono quelle del direttore ad interim dell'istituto di credito multilaterale, David Lipton. "La ripresa delle relazioni finanziarie con l'Argentina dovrà aspettare un pò di tempo" ha affermato Lipton, aggiungendo che "la situazione del paese in questo momento è estremamente complessa". (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..