Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Nord Africa (3)
 
 
Roma, 01 ott 17:00 - (Agenzia Nova) - Algeria: ministro Finanze, non chiederemo prestiti al Fondo monetario - L’Algeria non chiederà prestiti al Fondo monetario internazionale (Fmi) nel caso in cui dovesse ricorrere all’indebitamento. Lo ha dichiarato il ministro delle Finanze, Mohamed Loukel. “Questa volta l’Algeria opterà per le istituzioni finanziarie economiche africane di cui fa parte per eventuali prestiti esterni”, ha affermato. Nel suo discorso, Loukel ha citato “le pericolose esperienze vissute dal paese, come il prestito richiesto alle istituzioni di Bretton Woods negli anni Novanta”. Dopo il via libera del Consiglio dei ministri, la strada verso l’indebitamento con l’estero si delinea sempre di più. Loukel ha affermato: “L’Algeria farà appello alle istituzioni finanziarie internazionali e continentali e a istituzioni di cui fa parte, come la Banca africana di sviluppo”. Inoltre, Loukel ha precisato che “il ricorso a prestiti stranieri si limiterebbe al finanziamento di progetti strategici, come il porto centrale di Cherchell, ma non per le importazioni”. A causa del crollo del prezzo degli idrocarburi, le riserve di valuta estera dell’Algeria non hanno smesso di diminuire. Gli eventuali prestiti, pertanto, potrebbero servire a limitare il deficit di valuta estera. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..