Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - America Latina (5)
 
 
Roma, 01 ott 12:00 - (Agenzia Nova) - Brasile: debito pubblico aumenta ad agosto e sfiora l'80 per cento del Pil - Il debito pubblico lordo delle amministrazioni pubbliche brasiliane - che comprende il governo federale, i governi statali e municipali, escluse la Banca centrale e le società statali - ha chiuso ad agosto a 5.618 miliardi di real (1.233 miliardi di euro), pari al 79,8 per cento del valore del Prodotto interno lordo (Pil) del paese. La percentuale, secondo quanto riportato dalla Banca centrale (Bc), è superiore dello 0,8 per cento rispetto al mese di luglio quando il rapporto deficit Pil aveva raggiungo il 79 per cento. Nel momento migliore della serie storica, a dicembre 2013, il debito pubblico lordo aveva raggiunto il 51,5 per cento del Pil. Il debito lordo delle amministrazioni pubbliche è uno dei principali parametri di riferimento per la valutazione delle capacità di solvibilità del paese da parte delle agenzie di rating. In pratica, maggiore è il debito, maggiore è il rischio di insolvenza del Brasile e maggiori saranno gli interessi che il paese dovrà concedere all'atto dell'emissione di titoli di stato. La Banca centrale ha anche riferito che il debito pubblico del settore pubblico (Dlsp) si è ridotto dal 55,8 per cento al 54,8 per cento del Prodotto interno lordo (Pil) nell'agosto 2019, raggiungendo i 3.862 mila miliardi di real (848 milioni di euro). (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..