ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Giansanti (Confagricoltura) a "Il Foglio", no ai dazi, sì al Ceta e all'innovazione genetica (3)
 
 
Roma, 01 ott 09:52 - (Agenzia Nova) - Di sicuro meno malefìci che il pregiudizio produce e che Giansanti sa essere ammantato di mito e, proprio per questo, difficilissimo da sfatare. "Quando è seria, la scienza aiuta l'agricoltura a incrementare la produzione e si rivela indispensabile per impedire, penso in Africa, lo scoppio di guerre alimentari". In Italia, secondo i dati Istat, a diminuire sono le aziende agricole. "In questo paese manca una vera politica agricola da quarant'anni. E torno nuovamente al sovranismo in agricoltura. Facile chiederlo, ma facciamo parlare i numeri. La nostra produzione si aggira a circa 140 miliardi, 40 di quei miliardi è il valore delle esportazioni. Che facciamo? Ce li teniamo? Il mio consiglio è di produrre meglio e puntare a nuovi mercati". Lo scorso governo ha ritenuto un successo della Via della seta con la Cina. Non è che era troppo impegnato a guardare a oriente senza comprendere che il pericolo stava arrivando da occidente? "La Cina è un mercato da scoprire, ma la nostra partita si gioca ancora negli Usa, primo mercato extraeuropeo con un valore di quattro miliardi, primo mercato il nostro comparto vitivinicolo. Ha ragione il ministro Bellanova, dobbiamo evitare questa guerra commerciale, fare meglio e parlare meno. In Italia tutti parlano di agricoltura tranne gli agricoltori", ha concluso Giansanti. (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..