ARABIA SAUDITA
Mostra l'articolo per intero...
 
Arabia Saudita: Salah Khashoggi, non accetterò lo sfruttamento del caso di mio padre (3)
 
 
Riad, 01 ott 09:56 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 26 settembre il principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman, è tornato a parlare dell’omicidio Khashoggi, assumendosi la responsabilità di non aver vigilato e sottolineando di essere stato all’oscuro di tutta l’operazione. Il principe saudita ha rilasciato le dichiarazioni nel corso di in un’intervista all’emittente statunitense “Pbs”. Il principe ereditario Mohammed ha affermato che l'uccisione di Khashoggi è stato un atto "odioso", ribadendo di non essere stato messo al corrente “dell’operazione canaglia”. "In Arabia Saudita vivono 20 milioni di persone. Abbiamo 3 milioni di impiegati statali”, ha dichiarato il principe ereditario alla domanda sul come sia stato possibile che l’omicidio sia avvenuto a sua insaputa. "Ho funzionari e ministri che seguono le operazioni e che sono responsabilità e hanno l’autorità di agire”, ha dichiarato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..