SOMALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Somalia: Amnesty, civili uccisi in raid Usa di marzo
 
 
Mogadiscio, 01 ott 09:25 - (Agenzia Nova) - Un attacco condotto nel marzo scorso dalle forze speciali Usa in Somalia ha provocato l’uccisione di civili e non di miliziani al Shabaab, come asserito all'epoca dal Comando Usa per l’Africa (Africom). È quanto emerge da un’indagine condotta dall’organizzazione per i diritti umani Amnesty International, secondo cui le tre vittime del raid erano agricoltori che al momento dell’attacco stavano tornando alle loro case a Mogadiscio, Leego e Yaaq Bariwayne, nella regione del Basso Scebeli, e non avevano legami con il gruppo militante islamista. “È abbastanza grave che Africom sembri non sapere che i suoi attacchi aerei in realtà stanno uccidendo e mutilando civili”, ha detto Abdullahi Hassan, un ricercatore somalo per Amnesty, in una dichiarazione. L’indagine si basa sulle interviste a 11 persone tra cui collaboratori e familiari degli uomini uccisi. A marzo Africom aveva dichiarato che, in base alle valutazioni in suo possesso, nessun attacco aereo condotto dalle forze Usa aveva provocato vittime civili o feriti. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..