GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: disoccupazione stabile al 2,2 per cento ad agosto (2)
 
 
Tokyo, 01 ott 04:17 - (Agenzia Nova) - L’indice core dei prezzi al consumo del Giappone è aumentato di appena mezzo punto percentuale nel mese di agosto, ai minimi da due anni a questa parte per effetto del calo dei prezzi del petrolio e del rallentamento della crescita economica. E’ quanto emerge dai dati ufficiali diffusi oggi dal governo giapponese, che fotografano un marcato allontanamento dall’obiettivo della Banca centrale di un tasso di inflazione attorno al 2 per cento. La Banca del Giappone vede così intensificate le pressioni a suo carico, dopo la decisione di ieri, 19 settembre di mantenere invariati i tassi di riferimento a dispetto dell’abbassamento operato dalla Federal Reserve (Fed) statunitense. Il tasso di inflazione al consumo registrato ad agosto è il più basso da luglio 2017. Secondo Takeshi Minami, capo economista dell’istituto di ricerca economica Norinchukin, se lo yen proseguirà il proprio rafforzamento, deprimendo ulteriormente l’inflazione, la banca centrale procederà a un ulteriore allentamento della politica monetaria il mese prossimo. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..