BUSINESS NEWS
 
Business news: accordo inter-curdo su consegna entrate petrolifere e doganali a Baghdad
 
 
Baghdad, 08 set 03:00 - (Agenzia Nova) - I principali partiti politici del Kurdistan iracheno hanno raggiunto un accordo sul rafforzamento delle relazioni con il governo federale e sulla consegna a Baghdad dei proventi petroliferi e doganali. Lo ha reso noto Rizan Sheikh, esponente dell’Unione patriottica del Kurdistan (Upk), dopo una riunione tra la sua forza politica e il Partito democratico del Kurdistan (Pdk) e il Movimento per il cambiamento (Gorran). “Le relazioni tra i governi di Baghdad ed Erbil è positiva e può offrire importanti risultati”, ha dichiarato la Sheikh, sottolineando la volontà delle forze curde di superare tutte le questioni in sospeso con le autorità federali. Lo scorso 20 agosto il portavoce del governo regionale curdo, Gutiar Adel, ha fatto sapere che l’esecutivo di Erbil è pronto a garantire la fornitura di 250 mila barili di petrolio giornalieri a Baghdad, come concordato in precedenza. "La quota della regione del Kurdistan sul bilancio finanziario è di 12,84 mila miliardi di dinari (corrispondenti a 9,7 miliardi di euro)", ha dichiarato Adel in conferenza stampa a Erbil. "Ma Baghdad - ha aggiunto - dall'adozione del bilancio non ha inviato in Kurdistan che 5,44 mila miliardi di dinari (circa 4,10 miliardi di euro), a fronte di un taglio di 7,39 mila miliardi di dinari (circa 5,60 miliardi di euro)". "Gli importi che vengono detratti dalla quota finanziaria della regione - ha precisato - superano il prezzo di 250 mila barili, che dovrebbe essere inviati dal governo regionale a Baghdad su base giornaliera in ottemperanza un accordo precedente". "La regione del Kurdistan ha chiesto al governo federale di occuparsi di questa faccenda, in modo da capire se da parte di Baghdad c'è una comprensione di questo problema", ha aggiunto Adel, sottolineando la disponibilità di Erbil a depositare petrolio per 250 mila barili giornalieri a Baghdad. "C'è impegno sia da parte del governo regionale che di quello federale per risolvere il problema delle aree contese - ha proseguito il funzionario - a proposito delle quali è stato formato un comitato apposito". "Il governo regionale del Kurdistan - ha concluso Adel - sottolinea che qualsiasi soluzione va orientata sulle disposizioni della Costituzione irachena". (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..