SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: partito curdo Pyd rimuove bandiere nelle città sul confine siro-turco (2)
 
 
Beirut, 07 ago 09:47 - (Agenzia Nova) - “Se necessario, la Turchia proteggerà i suoi interessi nazionali in Siria attraverso il dialogo, il ‘soft power’, gli strumenti di diplomazia coercitiva o la ‘realpolitik’”, ha aggiunto il capo dello Stato. Una nuova operazione militare in Siria, secondo Erdogan, non solo risolverebbe la questione legata ai flussi migratori irregolari, ma accelererebbe anche il ritorno dei rifugiati siriani al loro paese. Il presidente turco ha chiarito inoltre che la Turchia si aspetta che gli Stati Uniti smettano di armare le Ypg, che considera un’estensione in Siria del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), oltre all’estradizione di Fetullah Gulen, leader del movimento Hizmet che secondo Ankara organizzò il fallito colpo di Stato del luglio del 2016 in Turchia. I colloqui a proposito della “zona di sicurezza” restano tuttavia in fase di stallo. La Turchia vuole che tale l’area sia ampia almeno 32 chilometri, richiesta ritenuta eccessiva dagli Stati Uniti. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..