ECONOMIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Economia: ministro Tria a "Il Fatto Quotidiano", tagli o sale l'Iva

Roma, 30 apr 2019 09:54 - (Agenzia Nova) - "Il mio rapporto in privato con Di Maio e Salvini è buono, anche se, a volte, da alcune dichiarazioni pubbliche sembra teso. Niente drammi sull'Iva: il bilancio dello Stato è di circa 800 miliardi di euro, la politica decida come usarli". Tradotto: l'aumento non si evita col deficit. Giovanni Tria racconta in una intervista a "Il Fatto Quotidiano" il suo primo anno al ministero dell'Economia. Ha una flemma dura, ogni tanto tamburella con le dita nello studio protetto da un mezzobusto di Quintino Sella. Chi è Tria? "Mi sento un professore di Economia e non un tecnico. Chi fa parte di un governo è un politico. Il ministro tecnico non esiste". Poi racconta chi l'ha chiamato per l'incarico il 31 maggio 2018. "Paolo Savona. Ero all'università, stavo per finire una riunione, mi telefona e mi chiede un incontro. Ho conosciuto il premier Conte e i vice Di Maio e Salvini il giorno prima del giuramento al Quirinale". C'è stima con Savona, sono amici e si sentono spesso. "Entrambi abbiamo criticato le politiche di austerità dell'Europa. S'era creata una discussione intorno a Savona contrario all'euro, ma era una discussione fuorviante. Savona contesta l'architettura dell'euro e auspica una funzione più ampia della Banca centrale europea, temi che condivido". 'Se continua così può tornare a casa', cit. Di Maio. 'Più coraggio o faccia il panettiere', cit. Salvini. Quando legge simili attestati di stima, di certo non gli fa piacere. "All'inizio telefonavo per capire e ogni volta mi smentivano di aver espresso questi apprezzamenti. Poi ho smesso, non ci faccio caso. Si tratta di dichiarazioni pubbliche, forse pensano di incentivare il consenso politico, non credo serva. L'importante è che in privato - come accade - si vada molto più d'accordo e ci sia molta più armonia. Un dubbio mi è rimasto: perché panettiere?". "Forse - continua - Salvini ha letto Adam Smith che dice 'non è dalla benevolenza del macellaio, del birraio o del fornaio che ci aspettiamo il nostro pranzo'". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE