IRAQ
 
Iraq: ambasciatore britannico auspica “progressi democratici” nella regione del Kurdistan
Baghdad, 03 ott 16:52 - (Agenzia Nova) - La vittoria elettorale del Partito democratico del Kurdistan (Pdk) alle elezioni regionali del 30 settembre scorso dovrebbe riflettersi positivamente sui progressi democratici della regione autonoma del Kurdistan iracheno. Lo ha detto oggi l’ambasciatore britannico in Iraq, Jon Wilks, in un colloquio con il presidente del Pdk, Massoud Barzani. Le elezioni per rinnovare il parlamento curdo del 30 settembre dello scorso anno hanno registrato una partecipazione del 57 per cento, in netto calo rispetto alle consultazioni precedenti. Si è trattato delle prime consultazioni organizzate nella regione del Kurdistan dopo il referendum sull'indipendenza dello scorso anno e la sconfitta dello Stato islamico (Is). Con il 99 per cento delle schede contate, il Pdk ha ottenuto 45 parlamentari su 111 seggi e 738.698 voti, accreditatosi come primo partito. I rapporti tra le principali forze politiche del Kurdistan iracheno, tuttavia, sono attualmente ai minimi storici e la formazione di un governo appare difficoltosa. Wilks ha sottolineato come soprattutto in questa fase sia necessario che Erbil si doti quanto prima di un governo in grado di affrontare le sfide economiche, la lotta alla corruzione e al terrorismo. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI