ITALIA-ROMANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Italia-Romania: ambasciata romena a Roma presenta la mostra "La Grande guerra e l'Unificazione romena" (3)
Roma, 26 set 18:43 - (Agenzia Nova) - L’Unione dei romeni nel 1918 ha rappresentato, per molti contemporanei e storici, la conclusione del progetto politico risorgimentale, definito dalle élites romene alla metà dell’Ottocento. Oltre ad essere un momento di gioia e di concordia, l’Unione ha avuto le sue valenze augurali, gettando le basi della Romania moderna. I contemporanei reputavano necessaria una ridefinizione del paese e della nazione, e l’equivalenza tra la Romania ricongiunta e la Romania nuova, con struttura territoriale e istituzionale diversa (democratica e integrativa dal punto di vista sociale ed economico) ha rappresentato una costante del discorso pubblico. Inoltre, l’Unione del 1918 ha portato a compimento un progetto tuttora considerato come reperto fondamentale per i romeni di oggi, progetto intorno al quale si organizza la società, nel senso della partecipazione civica, della rievocazione di eventi, personaggi e valori determinanti per il nostro stato. La sua celebrazione coinvolge il dibattito accademico, professionale, del processo di unificazione politica dei romeni, avvenuto sullo sfondo della Prima guerra mondiale. E’ una forma di riflessione continua sul nostro divenire storico, ma anche di costruire in modo onesto la narrazione sulla società romena attuale e sulle sue prospettive. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI