IRAQ
 
Iraq: candidato alle elezioni parlamentari ucciso a sud di Mosul
 
 
Baghdad, 07 mag 2018 08:59 - (Agenzia Nova) - Un candidato alle elezioni irachene del prossimo 12 maggio è stato ucciso a coltellate nella sua abitazione a sud di Mosul, ex roccaforte dello Stato islamico nell’Iraq settentrionale. Secondo quanto riferito ad “Agenzia Nova” da fonti locali, Farouk Mohammed Zarzour, candidato la per la Lista nazionale (Al Watania), è caduto vittima di un agguato teso da uomini armati, probabilmente militanti dello Stato islamico (Is), che hanno fatto irruzione nella sua abitazione a sud di Mosul. Sul corpo dell’uomo sono stato trovate ferite da taglio. La lista Al Watania è guidata dall’ex premier Ayad Allawi ed è di orientamento laico-liberale. La fonte, che ha chiesto di non essere nominata, ha detto che "una forza di sicurezza ha isolato la scena dell'incidente e il corpo è stato trasferito al reparto di medicina legale, mentre è stata aperta un'indagine per determinare i responsabili". Il 12 maggio, saranno 7.376 i candidati alle elezioni per il rinnovo del parlamento iracheno, raccolti in 320 tra partiti, coalizioni e liste. I seggi in palio sono 328. Il nuovo parlamento procederà poi all’elezione del presidente della Repubblica e il primo ministro. Gli aventi diritto al voto in Iraq sono 24 milioni su una popolazione di circa 37 milioni di persone. Il 20 marzo scorso, il premier iracheno, Haider al Abadi, aveva avvertito che lo Stato islamico avrebbe cercato di preparare attacchi in vista delle consultazioni. Il portavoce dello Stato islamico, Abdul Hassan al Mujahir, aveva infatti minacciato che il sedicente califfato compirà attentati in Iraq in vista delle elezioni politiche, senza fare differenza tra candidati ed elettori. “Tutti devono essere uccisi senza eccezioni”, aveva detto Al Mujahir durante un messaggio di 49 minuti diffuso su internet nella serata del 22 aprile scorso. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..