TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: co-presidente partito filo-curdo Hdp Buldan a "Nova", ci prepariamo ad elezioni anticipate (6)
Ankara, 09 mar 17:36 - (Agenzia Nova) - Dal 20 gennaio scorso, la Turchia ha aperto un nuovo fronte nella campagna militare contro il Pkk. Attualmente, la lotta contro la formazione curda comprende sia la Turchia sud-orientale sia la Siria nord-occidentale, ove è in corso l’operazione “Ramo d’ulivo” nel cantone di Afrin. L’iniziativa militare turca mira a sottrarre il controllo della regione ai curdi del Pyd e delle Ypg, che Ankara sostiene essere la ramificazione siriana del Pkk. Per la Turchia, la presenza di forze curde legate al Pkk al suo confine sud-occidentale rappresenta un’effettiva minaccia per la sicurezza nazionale. Pertanto, “Ramo d’ulivo” ha ottenuto ampio consenso da parte di vasti strati della popolazione turca e da tutti i partiti, tranne che dalla formazione filo-curda Hdp. In particolare, la co-presidente del partito Buldan accusa l'Akp e l’Mhp di formare una “sporca alleanza basata sull'ostilità verso i curdi”. In tal modo, sostiene la leader dell’Hdp, il partito di Erdogan potrebbe perdere i consensi di quei curdi conservatori che avevano visto nel presidente turco una figura in grado di porre fine a decenni di contrasti e violenze, anche ampliando i diritti della minoranza curda, attraverso una soluzione negoziale della lotta con il Pkk. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI