CETA
Mostra l'articolo per intero...
 
Ceta: Coldiretti, da nuovo parlamento stop a Ue
Roma, 06 mar 15:24 - (Agenzia Nova) - "Il primo effetto delle elezioni italiane sull''Unione europea sarà la mancata ratifica del Ceta, l'accordo di libero scambio tra Europa e Canada, contro il quale nel nuovo Parlamento appena uscito dalle urne c'è una ampia maggioranza assoluta trasversale". E' quanto ha affermato la Coldiretti, che è stata protagonista della mobilitazione No Ceta sul territorio nazionale insieme Cgil, Arci, Adusbef, Movimento Consumatori, Legambiente, Greenpeace, Slow Food International, Federconsumatori, Acli Terra e Fair Watch. "L'accordo - ha spiegato la Coldiretti – è entrato in vigore in via provvisoria il 21 settembre in attesa di essere ratificato da tutti i Parlamenti degli Stati membri dell'Ue ma è destinato ora a trovare lo stop di quello italiano. Una opposizione giusta contro un accordo sbagliato e pericoloso per l'Italia contro il quale con la mobilitazione della Coldiretti hanno già espresso contrarietà 14 regioni, 18 province 2400 comuni e 90 Consorzi di tutela delle produzioni a denominazioni di origine". (segue) (Ren)
ARTICOLI CORRELATI