SIRIA

 
 
 

Siria: oggi Consiglio di sicurezza dell'Onu vota di nuovo risoluzione su cessate il fuoco di 30 giorni

Washington , 23 feb 2018 13:22 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio di sicurezza dell’Onu voterà nuovamente oggi la risoluzione che prevede il cessate il fuoco di un mese in Siria. Lo riferiscono fonti diplomatiche kuwaitiane. Il Kuwait, insieme alla Svezia, ha presentato la richiesta di voto per la risoluzione sul cessate il fuoco. Il voto è previsto alle 11 ora locale (le 17 in Italia). Questa notte, il voto al Consiglio di sicurezza dell'Onu si è concluso con un rinvio. I partecipanti hanno discusso sulle modalità per porre fine ai combattimenti nel sobborgo di al Ghouta, ad est di Damasco, in Siria. L’intento è quello di imporre un cessate il fuoco di 30 giorni ai combattimenti per consentire l’accesso degli aiuti umanitari. Il tentativo è naufragato per l’opposizione di Mosca, che aveva già annunciato che la sua delegazione avrebbe posto il veto su una risoluzione che includesse nel cessate il fuoco “gruppi di estremisti”. La Russia, sottolinea il “Washington Post”, avrebbe anche definito le testimonianze dei civili dell’enclave distrutta come una “psicosi di massa”. In un accorato appello a votare la risoluzione, Mark Lowcock, sottosegretario generale delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari e e coordinatore dei soccorsi, in videoconferenza da Ginevra, aveva sollecitato il Consiglio ad agire per i “milioni di bambini, donne e uomini vittime della violenza che dipendono dall’azione significativa di questo Consiglio”. Nel suo discorso, Kellie Currie, viceambasciatore statunitense all’Onu, ha accusato la Russia di voler “bloccare ogni sforzo significativo” per salvare vite umane, aggiungendo che il “regime di Assad intende bombardare o affamare tutti i suoi nemici per piegarli alla sottomissione”.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE