SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: leader sciita Al Sadr, referendum Kurdistan causerà problemi all'Iraq
Baghdad, 11 ago 15:30 - (Agenzia Nova) - Il referendum sull’indipendenza della Regione autonoma del Kurdistan iracheno porterà problemi all’Iraq. Lo ha dichiarato il leader sciita della Corrente sadrista, Moqtada al Sadr, nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano panarabo “Asharq al Awsat”. L’esponente sciita ha invitato la leadership curda a “posticipare la data del referendum”, fissato per il prossimo 25 settembre, sottolineando che “l’annullamento del referendum sarebbe la cosa migliore”. Al Sadr ha spiegato, inoltre, che i curdi iracheni vengono considerati parte delle tessuto nazionale. Infine, il religioso sciita ha chiarito che alla base della decisione di Erbil di indire un referendum per separarsi da Baghdad vi è una serie di problemi che si sono accumulati durante la gestione dei precedenti governi. “La presenza dei curdi conferisce all’Iraq democrazia e libertà e la loro assenza provocherebbe problemi sia all’interno che dall’esterno”, ha concluso Al Sadr. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI