BUSINESS NEWS
 
Business news: Iraq, Arbitrato di Londra ordina a Kurdistan di risarcire consorzio petrolifero
Baghdad, 06 ago 14:00 - (Agenzia Nova) - Il Tribunale di Arbitrato internazionale di Londra ha ordinato alla regione autonoma del Kurdistan iracheno di pagare 14 milioni di dollari a un consorzio di aziende petrolifere, più di 530 mila dollari di spese giudiziarie, per una disputa di lunga data legata a mancati pagamenti risalenti al 2013. Il verdetto è relativo al caso delle aziende Peal Petroleum Company Limited, Dana Gas PJSC and Crescent Petroleum Company International Limited contro Erbil. Dall’ottobre 2013 Crescent Petroleum, società madre di Dana Gas, quotata ad Abu Dhabi, Pearl Petroleum, al 35 per cento di proprietà di Dana Gas, e la stessa Dana hanno avviato un contenzioso legale sui pagamenti arretrati e sui diritti di un giacimento di gas nella regione irachena settentrionale del Kurdistan. Dana Gas e i suoi partner del consorzio hanno investito oltre 1,2 miliardi di dollari e hanno prodotto oltre 150 milioni di barili equivalenti di gas e petrolio nella regione di Kurdistan, in particolare nel fornire gas a combustibile. Il consorzio ha auspicato che “le questioni in sospeso vengano saranno risolte, amichevolmente e in buona fede, nel più breve tempo possibile”. Nel novembre 2015 Dana Gas opera nella regione del Kurdistan iracheno dal 2007 sulla base di un accordo siglato con Erbil. Detiene il 40 per cento degli impianti di Khor Mor e Chemchemal attraverso la propria controllata Pearl Petroleum ed è al momento il maggiore investitore straniero nel settore privato della regione. Lo scorso primo giugno la società del gas naturale con sede nell'emirato di Sharjah ha detto che il consorzio di cui fa parte ha chiesto 26,5 miliardi di dollari di risarcimento al governo regionale del Kurdistan iracheno per i ritardi nei progetti di petrolio e gas naturale. Il consorzio, Pearl Petroleum, ha presentato il 12 maggio un'istanza al tribunale federale di Washington, chiedendo il "riconoscimento e l'applicazione" di una sentenza sul caso da parte della Corte Internazionale di Arbitrato di Londra. All'inizio di febbraio scorso, la Corte Internazionale di Arbitrato di Londra aveva infatti ordinato al Krg di pagare 121 milioni di dollari a Pearl Petroleum. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI