Intervista a Bushati
Italia ha ruolo chiave in rapporti tra Albania e Serbia
 
Roma, 23 gen - (Agenzia Nova) - L’Italia ha un ruolo chiave nel processo di normalizzazione dei rapporti tra Albania e Serbia: lo ha detto a “Nova” il ministro degli Esteri albanese, Ditmir Bushati, che ha sottolineato l’importanza dell’intermediazione di Roma nello sviluppo delle relazioni bilaterali tra Belgrado e Tirana. “L’Italia è un partner affidabile per entrambi i paesi e ha una posizionale fondamentale nel dialogo tra i governi”, ha aggiunto Bushati. Il ministro ha elogiato gli sforzi italiani, in particolare del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e del premier Matteo Renzi, che nell’ultima visita a Tirana ha dato nuovo impulso allo sviluppo delle relazioni tra i paesi attraverso incontri trilaterali.

 

Bushati ha sottolineato come i rapporti tra l’Italia con Albania e Serbia siano eccellenti a livello politico ed economico e come il ruolo di Roma sia essenziale nell’ambito dell’integrazione europea dei paesi della regione dei Balcani. “L’Italia gioca un ruolo fondamentale nei Balcani e nei paesi del Mediterraneo e ha una posizione di primo piano per la democratica stabilizzazione della regione. Il futuro della regione dipende dal grande sviluppo dell’assistenza reciproca tra Albania e Serbia nei rapporti bilaterali e nel rafforzamento degli scambi commerciali”, ha dichiarato il ministro, che ha espresso soddisfazione per l’invito italiano a partecipare al trilaterale. Il ministro ha sottolineato come il trilaterale di Roma sia il primo passo verso lo sviluppo dei rapporti tra i paesi, attraverso il quale è possibile accelerare e dare nuovo impulso al processo d’integrazione europea dei Balcani.

 

 

     
Il Kosovo è uno Stato indipendente
     
Roma, 23 gen - (Agenzia Nova) - Il ministro ha poi parlato della situazione del Kosovo. Mentre per l’Albania “il Kosovo è indipendente”, per Belgrado “il Kosovo è Serbia”. Bushati ha espresso la speranza di una risoluzione della controversia, individuando proprio nell’Unione europea un modo per uscire dall’impasse. “Per arrivare a una risoluzione delle divergenze sul Kosovo tra Albania e Serbia, e tra albanesi e serbi in generale, un punto d’incontro sembra essere l’integrazione europea. Al momento stiamo cercando di aprire nuovi capitoli di cooperazione tra i nostri paesi”, ha dichiarato Bushati.

 

Il ministro ha proseguito affermando che il Kosovo è una realtà europea e uno stato indipendente, auspicando una normalizzazione dei rapporti con Pristina e Belgrado. “Spero che in futuro le relazione bilaterali con il Kosovo e con la Serbia possano essere sviluppate, portando avanti il processo di riconciliazioni tra paesi nell’ottica della comune meta dell’Unione europea”, ha detto il ministro albanese. Le due posizioni opposte sembrano lasciare poco spazio alla mediazione. Chi sembra invece poter davvero avvicinare le parti è l’Italia, forte della vicinanza geografica e degli ottimi rapporti con entrambi i paesi.

 

 

 

     
Prosegue processo d'integrazione europea
     
Roma, 23 gen - (Agenzia Nova) - Per quanto riguarda l’integrazione europea Bushati ha ribadito che l’Albania è impegnata in un altro passo nel processo di adesione, cioè quello dell’inizio dei negoziati. “Stiamo lavorando a stretto contatto con la Commissione europea, in particolare per portare avanti le riforme richieste. In tal senso abbiamo in programma di continuare a perfezionare le riforme in campo economico, per poter al più presto proseguire nell’ambito del percorso d’integrazione europea”, ha affermato il ministro, secondo cui i progetti portati avanti dall’esecutivo albanese sono di primaria importanza non soltanto per l’adesione all’Ue, ma anche per il rafforzamento del processo di transizione democratica del paese.

 

Nell’ambito del consolidamento delle relazioni bilaterali tra Serbia e Albania, Bushati ha evidenziato inoltre come la volontà sia stata confermata dalla recente visita del premier albanese Edi Rama a Belgrado. “Il dialogo deve essere seguito da un rafforzamento degli scambi commerciali, abbattendo i pregiudizi esistenti. Questo incontro è stato preceduto da un bilaterale con l’Italia, partner strategico e naturale per l’Albania. Siamo grati all’Italia per la collaborazione sviluppata negli anni”, ha affermato il ministro albanese. Bushati ha ribadito poi che l’adesione all’Ue è uno stimolo per una collaborazione regionale con Montenegro e Serbia.