Gma 2014
"Nutrire il mondo, preservare il pianeta”
 

Roma, 03 ott - (Agenzia Nova) - L’Anno internazionale dell’agricoltura familiare sarà al centro della Giornata mondiale dell’alimentazione 2014, il cui tema scelto è "Agricoltura familiare: Nutrire il mondo, preservare il pianeta”, con l’obiettivo di aumentare la visibilità dell’agricoltura familiare e dell’agricoltura su piccola scala, nonché di focalizzare l’attenzione mondiale sull’importante ruolo che l’agricoltura familiare riveste nell’eliminazione della fame e povertà nel mondo, nella sicurezza alimentare e nutrizione, gestione delle risorse naturali, protezione del medio ambiente e realizzazione dello sviluppo sostenibile, in particolare nelle zone rurali. L’interesse nell’agricoltura familiare viene inoltre evidenziato nella decisione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di designare il 2014 come “Anno Internazionale dell’agricoltura familiare”. Tra le attività in programma per la Giornata mondiale dell’alimentazione, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci) e la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (Dgcs) promuovono a Roma il seminario ad alto livello “Il ruolo dell’agricoltura familiare: dal seme al cibo, nutrire il mondo preservando il pianeta”, che si terrà il prossimo 15 ottobre presso l’Aranciera di San Sisto, in Via di Valle delle Camene. L'evento è promosso in collaborazione con l'Assessorato Ambiente, Agroalimentare e rifiuti del Comune di Roma, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (Fao), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo (Ifad), il Programma Alimentare Mondiale (Pam), Bioversity International, il Centro di Alti studi agronomici del Mediterraneo (Ciheam-Bari), l'Organizzazione Internazionale di Diritto per lo Sviluppo (Idlo) e il Comitato italiano per le Agricolture contadine e l’Anno internazionale per l’agricoltura familiare.


Tra le altre iniziative che si svolgeranno per la Giornata mondiale dell’alimentazione con il coinvolgimento da parte degli studenti, avranno luogo la Hunger Run 2014 e il concorso internazionale dei poster sul tema di quest’anno. Giunta alla sua nona edizione, l’ormai tradizionale corsa annuale la Hunger Run prenderà il via domenica 19 ottobre da Viale delle Terme di Caracalla. L’edizione 2014 dell’Hunger Run sarà organizzata dal Gruppo sportivo Bancari Romani a nome di Fao, Ifad, Bioversity International e Fao Staff Coop, con la collaborazione di sponsor e partner. Il Concorso dei poster, con scadenza il 30 settembre, è invece co-organizzato dalla Fao in collaborazione con e la United Nations Women’s Guild (Unwg) di Roma. Il concorso è aperto ai bambini e ai giovani di tutto il mondo, di età compresa tra i 5 e i 17 anni. Expo Milano 2015 sarà celebrato dal 1 maggio al 31 ottobre. Il tema di Expo 2015 è “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, quello scelto dalle Nazioni Unite in questa occasione è “The Zero Hunger Challenge – United for a sustainable world”. In questo contesto, l’iniziativa Short Food Movie riguarda la produzione di un video di 30-60 secondi ed ha come obiettivo ricevere 20 mila video dai cinque continenti. Il concorso è aperto a tutti i livelli della società civile: studenti, lavoratori, amanti del cinema. I video possono essere prodotti con o senza strumenti professionali o utilizzando anche macchine fotografiche, iPhones, iPads o Androids. Il concorso prevede due fasi: la prima si è conclusa il 10 settembre, la seconda inizierà da ottobre 2014 e terminerà prima dell’inizio di Expo Milano 2015, ossia a maggio 2015. La competizione Short Food Movie include anche una categoria Onu dedicata a “La Sfida Fame Zero” (Zero Hunger Challenge), che riguarda un video di 30-60 secondi sui cinque pilastri della Sfida Fame Zero, oppure riguarda la presenza delle Nazioni Unite a Expo 2015. I partecipanti dovranno inviare i video o votare nella prima fase di questo concorso fino a settembre 2014 dal sito internet della manifestazione. Il vincitore parteciperà alla nona edizione del Festival Internazionale del Cinema che avrà luogo dal 16 al 25 ottobre 2014, durante il quale il video del vincitore sarà proiettato, e il vincitore della categoria La Sfida Fame Zero parteciperà alla cerimonia della Giornata mondiale dell’alimentazione 2014. La seconda fase di questo concorso, che sarà lanciata appunto ad ottobre con nuove iniziative, includerà anche la categoria La Sfida Fame Zero.

 
 
L'evento del 15 ottobre a Roma
 

Roma, 03 ott - (Agenzia Nova) -  In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione e in vista della seconda Conferenza internazionale sulla nutrizione, che si terrà a Roma dal 19 al 21 novembre, e di Expo 2015, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci) e la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (Dgcs) organizzano a Roma il seminario ad alto livello “Il ruolo dell’agricoltura familiare: dal seme al cibo, nutrire il mondo preservando il pianeta”, che si terrà il 15 ottobre presso l’Aranciera di San Sisto, in Via di Valle delle Camene. L’evento è promosso in collaborazione con l'Assessorato Ambiente, Agroalimentare e rifiuti del Comune di Roma, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (Fao), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo (Ifad), il Programma Alimentare Mondiale (Pam), Bioversity International, il Centro di Alti studi agronomici del Mediterraneo (Ciheam-Bari), l'Organizzazione Internazionale di Diritto per lo Sviluppo (Idlo) e il Comitato italiano per le Agricolture contadine e l’Anno internazionale per l’agricoltura familiare. Il programma del seminario prevede tre panel dedicati rispettivamente alle tematiche “Accesso alla terra, sostegno all’agricoltura famigliare per un’ agricoltura sostenibile”; “Gestione delle risorse naturali e genetiche per una produzione agricola sostenibile”; “Sistemi alimentari locali e sostenibili per nutrire il pianeta”.


Come ribadito in occasione della Conferenza di Rio+20 del 2012, che ha portato all'adozione della risoluzione "Il futuro che vogliamo" adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la sicurezza alimentare e l'agricoltura sostenibile sono tra le priorità più urgenti che la comunità internazionale deve affrontare al fine di garantire un futuro migliore per le generazioni a venire. Secondo il recente Rapporto sullo Stato dell'insicurezza alimentare nel mondo (Sofi 2014) delle Nazioni Unite, il numero totale delle persone sottonutrite è diminuito a 805 milioni nel periodo 2012-2014, rispetto agli 842 milioni registrati nel periodo 2011-2013. Tuttavia c'è ancora molto da fare per garantire il diritto al cibo per tutti e per affrontare il problema della malnutrizione nelle sue diverse forme. La creazione di sistemi alimentari sostenibili è una sfida universale per la quale occorre promuovere l'empowerment delle persone vulnerabili delle aree rurali del mondo attraverso l'agricoltura e strategie inclusive di sviluppo locale sostenibile. La sicurezza alimentare costituisce, infatti, la prima priorità nella formulazione di politiche volte a sconfiggere la povertà di massa, la globalizzazione iniqua e l’insostenibilità ambientale. In questo contesto, l'iniziativa italiana “Il ruolo dell’agricoltura familiare: dal seme al cibo, nutrire il mondo preservando il pianeta” mira a contribuire al tema della Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2014 che si concentra proprio sul ruolo dell’agricoltura familiare e dei piccoli agricoltori, al fine di sollevare l'attenzione del pubblico sull'impatto che essi possono avere nella lotta contro la fame e la povertà, nel garantire la sicurezza alimentare e la nutrizione, nel migliorare i mezzi di sussistenza, la gestione delle risorse naturali e la tutela dell'ambiente e nel realizzare uno sviluppo sostenibile.

 
 
Le altre iniziative in programma
 

Roma, 03 ott (Agenzia Nova) - Il 3 ottobre, presso l'Aula Magna del Complesso di San Pietro, a Perugia, si terrà il seminario interuniversitario su "Family farming, social farming e, urban farming", promosso dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell'Università di Perugia. Sempre l'Università di Perugia organizza, il prossimo 16 ottobre, il tradizionale evento rivolto a studenti, staff e ordine agronomi, nel corso del quale sarà letto il messaggio del Direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, in occasione della Giornata mondiale dell'alimantazione, cui seguirà la consegna di targhe alla carriera a cinque ex studenti "over 65" dell'Ateneo che si sono distinti nella loro carriera. Giovedì 16 ottobre, in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione, il Castello visconteo di Sant'Angelo Lodigiano (Lodi) presso la Fondazione Morandini del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (Cra) ospita il Convegno "Insetti utili, miele, seta e usi alimentari”, organizzato dal Museo lombardo di storia dell’agricoltura (nel contesto è prevista la visita guidata al museo). Il convegno avrà come tema gli insetti utili. I ricercatori dell’Unità di ricerca di apicoltura e bachicoltura (Cra-Api) parteciperanno, assieme ad altri studiosi, alla realizzazione di una conferenza sugli insetti produttori di materie prime (ape e baco da seta) considerati per il loro ruolo nell'alimentazione umana e nella tradizione; si svolgerà anche una visita guidata al museo dell'agricoltura ospitato in loco. Questo evento, seppure nelle modalità più tradizionali di un seminario aperto al pubblico, sottolineerà aspetti totalmente nuovi degli insetti, quale il loro utilizzo per l'entomofagia, tema di grande attualità e giunto all'attenzione della comunità scientifica e del legislatore europeo.


Tra gli appuntamenti dedicati alla Giornata mondiale dell'alimentazione 2014rientra anche il Convegno “Dal seme al cibo: sistema cooperativo e agricoltura sostenibile”, che si terrà sabato 18 ottobre a Bari. L'evento è organizzato dall'Istituto Agronomico Mediterraneo (Ciheam) di Bari in collaborazione con Commissione Europea, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e con la partecipazione, ancora da confermare, del Ministero della Salute e della Regione Puglia. La giornata vedrà la presenza di rappresentanti dei 28 Paesi membri dell'Ue e dell’area Africa, Caraibi e Pacifico (Acp). Il 28 novembre l'Università degli Studi di Genova organizza il sesto Convegno su "Qualità degli alimenti, nutrizione e salute. Alimenti e alimentazione come promozione della salute”, che si svolgerà a Genova in occasione della Gma 2014. L'evento, che si rivolge agli esperti alimentare e nutrizionistico, ricercatori, Istituti di ricerca e associazioni di consumatori, ha l'obiettivo di sottolineare l'importanza e l’attualità della qualità degli alimenti e della corretta alimentazione non solo come necessità e cultura, ma come promozione e prevenzione nel mantenimento della salute della popolazione. L'evento prevederà l'intervento di esperti nel settore della sicurezza alimentare, nel settore nutrizionistico, docenti dell'Università degli Studi di Genova e di Enti esterni.