Editoria

La Cooperazione italiana informa
 
All’inizio del 2015 Agenzia Nova si aggiudica la gara per la realizzazione de “La Cooperazione italiana informa”, il mensile in formato elettronico della Direzione generale cooperazione allo sviluppo del ministero degli Esteri. La società mette in campo una squadra di esperti del settore e la propria rete di corrispondenti e collaboratori, pubblicando il primo numero nel maggio del 2015. Nel dicembre dello stesso anno viene pubblicato un numero speciale sull’Expo di Milano.

Il mensile, di 40 pagine a colori, racconta le esperienze dei nostri cooperanti nei paesi in via di sviluppo, riferisce dei programmi finanziati e realizzati dalla Cooperazione italiana, dà voce ad esperti, diplomatici e politici impegnati nel settore. Distribuito gratuitamente per posta elettronica a circa 15 mila utenti, il mensile può essere scaricato dal sito della Cooperazione italiana e stampato, per essere sfogliato come una normale rivista.
 
 
Il Superindice UniCredit
 
Nel maggio 2011 viene pubblicato il primo numero de "il Superindice UniCredit", una newsletter cartacea trimestrale realizzata per conto del gruppo UniCredit e distribuita gratuitamente a un'importante platea d'interlocutori istituzionali: membri del governo, parlamentari, alti funzionari e giornalisti. Agenzia Nova cura l'ideazione del prodotto, il progetto grafico, la redazione dei testi ed il controllo tipografico.

In sole 4 pagine "il Superindice UniCredit" presenta l'andamento delle attività economiche a partire dalle regioni, grazie agli indicatori regionali "UniCredit-RegiosS"; fornisce un quadro sintetico della realtà di famiglie ed imprese, delle attività produttive e delle dinamiche sociali. In ogni numero, inoltre, vengono analizzati in modo più approfondito gli sviluppi in due regioni, con un focus su caratteristiche strutturali e principali tendenze.

"Il nostro obiettivo - scrive l'amministratore delegato di UniCredit Group, Federico Ghizzoni, nell'editoriale pubblicato sul primo numero della newsletter - è offrire uno strumento che dia il polso della situazione a chi deve prendere decisioni, potendo contare su informazioni puntuali, concrete e aggiornate". Nel 2015 viene inoltre lanciato “il Superindice UniCredit Flash”: un supplemento mensile pubblicato in formato elettronico per aggiornare con tempestività sugli indicatori economici.
 
 
Le Rose dell'Islam
 
In occasione delle festività natalizie del 2010, Agenzia Nova pubblica in edizione limitata "Le Rose dell'Islam", una strenna fuori commercio destinata ad amici e clienti della società. Il volumetto raccoglie "50 piccole storie di donne", tratte dalla lettura dei principali quotidiani arabi e selezionate grazie all'archivio storico del "Panorama della stampa araba", presente sul sito di Agenzia Nova.

"Piccole storie, ma con una grande morale. Ne abbiamo raccolte cinquanta, di queste piccole storie, ridotte all’essenziale, per cercare di far capire che qualcosa sta cambiando anche (anzi, forse soprattutto) nel mondo musulmano”, si legge nella prefazione. “Sono tutte storie al femminile. È una scelta voluta. Quando una società cambia, comincia a farlo dalle sue radici: e nessuno può negare che la donna sia la radice della famiglia, e la famiglia la radice della società”.

L’anno successivo viene pubblicata la strenna “La Primavera araba si racconta”, anch’essa a tiratura limitata riservata agli amici di Agenzia Nova. I due libri vengono però trasformati in e-book e pubblicati in formato Pdf sul sito di Agenzia Nova, in modo da poter essere scaricati liberamente da chiunque.
 
 
Il Notiziario internazionale
 
Nel febbraio 2010 “Agenzia Nova” inizia le trasmissioni di un Notiziario internazionale che s'impone rapidamente come la più importante fonte d’informazioni in italiano su Balcani, Medio Oriente e Nord Africa. Nel maggio 2015 la copertura viene estesa all’Africa Sub Sahariana. Con una redazione centrale a Roma, “Nova” ha corrispondenti da Algeri, Baghdad, Belgrado, Bruxelles, Bucarest, Il Cairo, Praga, Sarajevo, Tirana e Tunisi, oltre a stringer ad Ankara, Istanbul, Mosca, Zagabria e Tokyo. La rete nazionale copre invece Bari, Milano, Napoli e Padova.

Il Notiziario internazionale comprende le rubriche "Business News", “Cooperazione”, “Speciale energia” e “Speciale difesa”. Un complesso di oltre 500 lanci al giorno centrati sugli sviluppi politici ed economici dei paesi delle aree coperte e in particolare: politica interna ed economia dei singoli paesi, relazioni internazionali, economiche e commerciali tra i diversi paesi, relazioni con l’Unione europea e la Nato. Particolare attenzione viene prestata alle attività diplomatiche ed imprenditoriali italiane.
 
 
Regionando, le vie del Federalismo
 
Nella primavera del 2009, per conto del Gr Parlamento, viene realizzato il programma radiofonico “Regionando. Le vie del Federalismo”: 28 puntate monotematiche, ciascuna di circa mezz’ora, trasmesse due volte la settimana. tese ad illustrare i diversi aspetti dell’attività delle regioni, in vista dell’entrata in vigore del federalismo fiscale. Ad ottobre parte un nuovo ciclo di 30 puntate che prosegue fino al gennaio 2010.

Vengono intervistati, tra gli altri, i ministri Franco Frattini (Esteri), Maurizio Sacconi (lavoro), Raffaele Fitto (Affari regionali), Ferruccio Fazio (Salute), Roberto Calderoli (Semplificazione normativa) Michela Brambilla (Turismo), il vice presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, i governatori Roberto Formigoni (Lombardia), Mercedes Bresso (Piemonte), Vasco Errani (Emilia Romagna), Raffaele Lombardo (Sicilia), Nichi Vendola (Puglia), Claudio Burlando (Liguria), Gian Mario Spacca (Marche), Gianni Chiodi (Abruzzo), Renzo Tondo (Friuli Venezia Giulia), Michele Iorio (Molise), Agazio Loiero (Calabria) e Augusto Rollandin (Val d'Aosta), i sindaci Gianni Alemanno (Roma), Sergio Chiamparino (Torino), Flavio Zanonato (Padova), Vincenzo De Luca (Salerno) Giuseppe Scopelliti (Reggio Calabria), Massimo Cialente (L'Aquila), ma anche leader politici come Pierluigi Bersani, Emma Bonino, Italo Bocchino, Piero Fassino, Roberto Cota, Maurizio Lupi e Leoluca Orlando (vedi programmazione e interviste).
 
 
Giornale delle Regioni
 
Nel settembre 2007 viene lanciato il “Giornale delle Regioni”, un notiziario on-line dedicato all’attualità politica ed economica delle regioni italiane, ai temi del federalismo e in generale ai rapporti fra gli enti locali e lo Stato, pubblicato inizialmente una volta la settimana.

Col tempo il notiziario acquista peso e diffusione, e la periodicità diventa trisettimanale, con due edizioni - il martedì e il venerdì - dedicate essenzialmente agli sviluppi politici ed economici delle regioni ed alle attività della Conferenza delle regioni, della Conferenza stato-regioni e della Conferenza unificata. L’edizione del lunedì, “L'Europa delle regioni”, riporta invece le principali notizie d'interesse regionale provenienti dalle istituzioni europee, nonché aggiornamenti sui bandi relativi ai finanziamenti a gestione diretta o "tematici" lanciati dalla Commissione europea.

Grande attenzione viene riservata alle nomine d'interesse regionale, mentre sul sito del "Giornale" (www.giornaledelleregioni.it) è pubblicato l'archivio completo delle pubblicazioni, dal 2007 al maggio 2014, quando il periodico cessa le pubblicazioni.
 
 
Air One: Rapporto Annuale 2006 e 2007
 
Nel 2006 Air One affronta scelte strategiche che le consentono di espandere il proprio network a livello internazionale, di entrare nel mercato regional, e di rinnovare la flotta, con l’acquisto di nuovi aeromobili. I risultati raggiunti permettono inoltre ad Air One di diventare membro dell’Association of European Airlines, l’associazione che riunisce tutte le più importanti compagnie aeree europee.

L’azionista si prepara alla gara per la privatizzazione di Alitalia e decide quindi di pubblicare, per la prima volta, un Rapporto Annuale che illustri il profilo aziendale della più importante compagnia aerea privata italiana.

Per l’analisi dei contenuti da comunicare e la realizzazione dei testi viene scelta Servizi-italiani.net (in seguito ribattezzata Agenzia Nova), che mette a disposizione della Compagnia per due anni consecutivi il proprio staff di competenze giornalistiche. I Rapporti Annuali, pubblicati a metà 2007 e del 2008, ricevono un’ottima accoglienza da parte della comunità degli investitori, in una fase cruciale per AirOne: proprio mentre viene distribuito il secondo rapporto annuale, infatti, vengono portate a termine i negoziati per la cessione della Compagnia, che viene fusa con Alitalia nella nuova Compagnia aerea italiana (Cai).
 
 
Ministero della Salute: il “Rapporto delle cose fatte”
 
Nel novembre del 2005 il ministero della Salute lancia un’iniziativa di comunicazione, allo scopo di pubblicizzare il lavoro eseguito nei 5 anni di governo (2001-2006). Servizi-italiani.net (in seguito ribattezzata Agenzia Nova) si aggiudica la realizzazione del progetto, curando la ricerca sui materiali legislativi e sulle campagne di sensibilizzazione, i focus group di cittadini ed operatori sanitari, la redazione dei testi ed il progetto grafico del “Rapporto delle cose fatte”.

Il risultato finale è una pubblicazione a colori di 64 pagine che viene distribuita in occasione di eventi e convegni a cura della Direzione generale della comunicazione e relazioni istituzionali del ministero.

Il Rapporto viene infatti pensato come strumento informativo per trasmettere agli interlocutori del ministero, e in ultima analisi ai cittadini, un'immagine corretta dell’istituzione. Per veicolare i messaggi con la massima incisività ed immediatezza viene utilizzato un linguaggio chiaro e semplice. Particolare attenzione viene dedicata alla traduzione dei dati e delle cifre in grafici, schemi e tabelle di qualità, per produrre un alto impatto visivo, facilitare la consultazione ed ottenere dunque un’immediata comprensione da parte del lettore.