SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Germania, varate norme più rigide contro i soggetti pericolosi
Berlino, 11 gen 15:00 - (Agenzia Nova) - Il ministro tedesco dell'Interno, Thomas de Maizière (Cdu), e quello della Giustizia, Heiko Maas (Spd), hanno messo a punto un pacchetto di leggi sulla sicurezza in risposta all'attentato dello scorso dicembre a Berlino. Le misure prevedono il carcere preventivo per possibili terroristi stranieri, oltre all’utilizzo di cavigliere elettroniche. Inoltre sono previsti requisiti più rigorosi per la concessione dell'asilo ai richiedenti che dichiarano il falso circa la propria identità. De Maizière ha garantito che le nuove norme consentiranno di rafforzare ragionevolmente la sicurezza dei cittadini senza interferire eccessivamente con i loro diritti e le libertà, considerata la natura emergenziale della minaccia terroristica. Maas ha affermato che la nuova legge è la migliore risposta possibile all’odio dei terroristi. L’obiettivo del governo è di impedire che nel paese di verifichi un attentato come quello dello scorso dicembre. Il cancelliere tedesco, Angela Merkel (Cdu), ha detto lunedì che il Governo sgirà con maggiore prontezza contro le potenziali minacce. Anis Amri, l'autore dell'attentato di Berlino, era ritenuto pericoloso dalle autorità, ma non si era potuto procedere alla sua espulsione a causa dei ritardi nella conferma della sua identità da parte del paese d'origine, la Tunisia. Le norme in vigore in Germania, inoltre, ne avevano impedito la carcerazione cautelare Le autorità di sicurezza tedesche ritengono che attualmente vi siano in Germania 548 individui pericolosi. Metà non rimarranno nel Paese e 62 sono già pronti per il rimpatrio. (Res)
ARTICOLI CORRELATI