SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Medio Oriente, segretario di Stato Kerry difende il lascito dell’amministrazione Obama
Gerusalemme, 11 gen 15:15 - (Agenzia Nova) - Il Segretario di Stato Usa, John Kerry, ha tratto un bilancio dei suoi quattro anni alla guida della diplomazia Usa martedì, parlando della seconda amministrazione Obama come di un periodo di rinnovata leadership statunitense nel perseguimento della "pace globale attraverso la diplomazia". Intervenuto all'Us Institute of Peace, Kerry ha puntato l'indice contro la "falsa narrativa" affermatasi negli ultimi anni in merito alla gestione delle crisi mediorientali da parte dell'amministrazione Usa uscente. "Abbiamo assunto un ruolo guida", ha rivendicato il segretario di Stato rispondendo al giornalista della Pbs Judy Woodruff, che gli chiedeva conto degli appelli rivolti a Washington da diversi alleati regionali per una "leadership più muscolare". Kerry, scrive il quotidiano “Jerusalem Post”, ha poi descritto l'accordo sul nucleare dell'Iran e quello sul clima di Parigi come patti che hanno fatto prevalere il "senso comune", ed ha messo in guardia la prossima amministrazione presidenziale Usa dal recedere unilateralmente dall'accordo con Teheran: "Torneremmo a una situazione di conflitto. Non ha alcun senso", ha affermato il segretario Usa. (Res)
ARTICOLI CORRELATI