SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: premier iracheno Abadi, rischi a Diga di Mosul molto bassi
Baghdad, 11 gen 15:30 - (Agenzia Nova) - La percentuale di rischio nella Diga di Mosul "è molto bassa": lo ha detto il primo ministro iracheno Haider al Abadi durante la sua conferenza stampa settimanale. Il capo del governo di Baghdad ha detto che gli articoli della stampa sul presunto rischio di un crollo della struttura "citano fonti datate". La scorsa settimana i media britannici hanno riportato le dichiarazioni di un esperto secondo il quale il crollo della Diga di Mosul sarebbe solo "questione di tempo", una ipotesi confermata in precedenza anche da esperti statunitensi. La società italiana Trevi che sta realizzato la manutenzione della diga, ha aggiunto Abadi, "è composta da professionisti specializzati" che sono stati in grado di riparare già buona parte della struttura. "Non c'è alcun disaccordo con la compagnia italiana", ha precisato il titolare del governo iracheno. A dicembre i militari italiani schierati a protezione della Diga di Mosul, dove sono in corso i lavori di manutenzione da parte dell’azienda italiana Trevi, “hanno rafforzato le misure di sicurezza nella zona”. Lo ha detto ad “Agenzia Nova” una fonte presente sul campo. “Ci sono posti di blocco delle forze italiane all’interno della diga. L’accesso è consentito solo a chi ha l’autorizzazione”, ha spiegato la fonte, sottolineando che si tratta di nuove misure di sicurezza per proteggere i lavoratori della compagnia. Il governo italiano ha deciso di schierare una Task Force formata da circa 500 uomini a protezione della diga e del personale della ditta italiana. Attualmente i militari presenti sono circa 470. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI