CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: si intensifica l'azione diplomatica per la conferenza internazionale di giovedì a Ginevra (3)
Nicosia, 08 gen 10:30 - (Agenzia Nova) - Akinci e Anastasiades con le rispettive squadre negoziali si incontreranno a Ginevra già a partire dal 9 gennaio; l'11 gennaio è programmata la presentazione delle carte territoriali con la suddivisione dell'isola: Il territorio della parte turca del futuro stato federale a Cipro "non potrà essere inferiore al 28,2 per cento sostenuto dalla parte greco-cipriota, né superiore al 29,2 per cento richiesto dalla parte turco-cipriota", ha detto Anastasiades. Il ministro degli Esteri greco ha spiegato, dopo un recente incontro con il consigliere speciale dell’Onu per Cipro Espen Barth Eide, che non bisogna temere un fallimento della conferenza di Ginevra. “Anche se i negoziati dovranno essere sospesi ad un certo punto, questo non sarà considerato un disastro ma un elemento del processo che potrà riprendere più tardi. I negoziati possono solamente essere posticipati o ritardati”, ha detto Kotzias. “Ma ci potrebbe anche essere un accordo sin dall’inizio: si vedrà”, ha aggiunto Kotzias precisando tuttavia che le Nazioni Unite non considererebbero un fallimento l’assenza di un accordo “in quanto i lavori potrebbero poi riprendere a livello di esperti”.

"Il problema di Cipro sarebbe stato risolto se dipendesse solamente dai ciprioti", ha detto il diplomatico norvegese Eide, invitando le parti ad utilizzare "l'opportunità che è presente ora". Il ruolo chiave rimane dunque quello di Grecia e Turchia. Secondo Kotzias, non è importante se non ci sarà un incontro preliminare tra Tsipras e Erdogan, in quanto “la Grecia e Cipro hanno un fronte comune. Specialmente in Grecia siamo riusciti ad avere una linea comune sul sostegno all’abolizione delle garanzie, all’intervento di altri paesi negli affari interni di Cipro e sul ritiro delle truppe di occupazione straniere (in riferimento ai 40 mila soldati turchi presenti nella parte settentrionali dell’isola)”. La Grecia e la Repubblica di Cipro hanno avuto un intenso confronto in vista della conferenza di Ginevra, con un incontro la scorsa settimana tra i presidenti Prokopis Pavlopoulos e Anastasiades. Martedì della prossima settimana è previsto un incontro tra Tsipras e Pavlopoulos per fare il punto della situazione su Cipro, dopo che il premier avrà incontrato lunedì tutti i leader dei partiti parlamentari ellenici per condividere la linea di Atene ai negoziati. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI